Sabato sera grande anticipo di cartello tra Inter e Atalanta, si affronteranno il miglior attacco della A, quello della squadra di Gasperini, e la miglior difesa, quella dei nerazzurri di Conte. Ma i numeri e le storie raccontano molto di più.

L'Inter non vince da tre partite di Serie A contro l'Atalanta, due pareggi per 0-0 e una sconfitta per 4-1, mentre aveva trovato cinque successi nelle precedenti sette sfide. Nelle ultime cinque partite di Serie A al Meazza contro l'Atalanta l'Inter ha subito un solo gol. L’Inter è riuscita a guadagnare 45 punti in questo campionato: il dato è particolarmente significativo perché dopo 18 gare ha raggiunto questo risultato solo in altre due occasioni da quando ci sono in palio tre punti a vittoria (48 nel 2006/07 e 46 nel 2007/08) e in entrambi i casi ha vinto il campionato. E sempre nell’era dei tre punti a vittoria (a partire dalla stagione 1994/95), nelle quattro occasioni in cui l’Inter si è laureata campione d’inverno, a fine campionato ha sempre poi vinto lo Scudetto. L’Inter ha conquistato 20 punti in casa e 25 in trasferta: solamente Lecce (sette) e Brescia (sei) hanno una differenza più alta di punti conquistati fuori casa rispetto a quelli interni in questa stagione. L’Atalanta ha fin qui realizzato 48 reti: l’ultima squadra ad aver segnato 48 o più gol dopo diciotto gare di Serie A è stata la Fiorentina nel 1958/59. Con una rete i bergamaschi stabilirebbero il loro personale primato di reti realizzate nelle prime 19 partite di Serie A negli ultimi 60 anni. L’Atalanta ha guadagnato 34 punti dopo 18 partite, stabilendo il proprio record in Serie A. L’Inter è la squadra che è rimasta in vantaggio per più minuti in questo campionato: 846, almeno 263 più di ogni altra squadra. Sono ben 144 i tiri nello specchio della porta per l’Atalanta, numeri impressionanti, seconda in graduatoria nei maggiori cinque campionati europei dietro al solo Manchester City (145). Gettonatissimi il GOL (quota 1,48) e l'OVER (quota 1,57).