Fase decisamente delicata per il Milan, dopo la sconfitta interna contro la Fiorentina è scivolato al quinto posto, fuori dal piazzamento Champions.

La posizione di Gattuso non è più così blindata come qualche settimana fa. La dirigenza rossonera ha fatto sapere a ringhio che senza almeno il quarto posto la stagione verrà considerata fallimentare. Higuain è l'emblema di una squadra che ha smarrito la sua identità, non segna da due mesi e sembra sempre più avulso dalla manovra. A Frosinone i rossoneri sono obbligati a vincere e riscattarsi, l'avversario non è irresistibile, l'occasione è propizia. Noi crediamo che Suso e compagni debbano sbloccarsi più che altro dal punto di vista psicologico. Il Frosinone è penultimo con 9 punti in 17 partite, con una sola vittoria peraltro ottenuta in trasferta contro la Spal. Marco Baroni ha preso il posto di Moreno Longo da una settimana, il tempo di sedersi in panchina e vedere la sua squadra strappare un punto con le unghie e con i denti a Udine. Noi siamo convinti che l'organico del Milan sia da primi 4 posti della classifica, deve soltanto tornare alla vittoria e ritrovare fiducia nei propri mezzi. Il segno 2 è d'obbligo, anche se non ha una quota alta (1,65).

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Krajnc; Zampano, Chibsah, Maiello, Cassata, Beghetto; Ciano, Pinamonti. Allenatore: Baroni.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Bakayoko, Mauri; Suso, Higuain, Calhanoglu. Allenatore: Gattuso.