Dopo ben sedici anni sulla panchina degli umbri è tornato l'intramontabile Serse Cosmi, che ha parlato nella conferenza stampa di presentazione come nuovo allenatore della squadra della sua città: "Per me è importante essere qui, sono tornato a casa mia. Non so se sono più emozionato oggi o allora, con il passare degli anni si fa più fatica a combattere l'emozione.

Ringrazio il presidente e il coraggio che ha avuto". Serse Cosmi non dimentica quello che fu in suo addio al Perugia dopo lo spareggio perso dal grifone contro la Fiorentina nel 2004: “Sono venuto perché ho qualcosa qui, ho vissuto bei momenti e un brutto momento. Essere andato via da Perugia dopo quella partita è un qualcosa che mi ha rovinato tutti questi anni. Ho avuto altre esperienze, anche belle, ma sono andato via con un qualcosa che non mi ha fatto stare bene”. Cosmi riesce a malapena a contenere l'euforia per questo nuovo incarico, un sogno che per lui è di nuovo diventato realtà: "Un ringraziamento che sarà eterno perchè mi ha ridato un qualcosa che pensavo stesse svanendo. Allenare è un conto, allenare il Perugia è un altro ancora". Il Perugia sarà l'avversario del Napoli in Coppa Italia nel match del prossimo 14 gennaio. Le sue dichiarazioni hanno già scaldato il capoluogo umbro: "Voglio andare a Napoli e giocarmi la partita di Coppa Italia, pensate quanto sono matto...