Crisi Pro Piacenza - Giornata surreale in via De Longe. I giocatori confermano lo sciopero con la Pro Vercelli
La serie C deve ancora una volta registrare una crisi societaria, quella della Pro Piacenza.

Crisi Pro Piacenza - C'è il fuggi fuggi, società allo sbando. A rischio la gara con la Pro Vercelli
La proprietà guidata da Maurizio Pannella non ha saldato in tempo anche la seconda rata di stipendi ed emolumenti per giocatori, lavoratori e collaboratori che scadeva il 17 dicembre ed era relativa alle mensilità di settembre e ottobre.       I calciatori della Pro Piacenza hanno chiesto gli arretrati di settembre, ottobre e novembre entro venerdì altrimenti non scenderanno in campo domenica. Difficilmente la situazione si sbloccherà, la dirigenza si è eclissata facendo calare sulla vicenda un silenzio imbarazzante, pertanto i tesserati sono pronti a fare sciopero contro la Pro Vercelli e a lasciare il club. In tutto questo marasma, come al solito, la Lega Pro sceglie una strategia attendista, aspetterà fino a venerdì sera dopodiché prenderà una decisione in merito: rinviare la gara oppure lasciarla regolarmente in calendario con il conseguente 0-3 a tavolino in favore della Pro Vercelli, che in questo caso dovrà comunque presentarsi al campo. Consigliamo tutti gli appassionati di scommesse di non puntare su questa partita perché a meno di un miracolo non verrà disputata.